Ultima modifica: 21 Marzo 2021

LA PARITÀ DI GENERE…NELLA STORIA DELLA LETTERATURA

“Sono nata il 21 a primavera”, è uno dei versi più noti di Alda Merini, tra le più grandi poetesse italiane. Una donna forte, che ha lottato, ha scritto, ha vissuto.

Questo lavoro, realizzato dalle alunne della 3^A della SSPG, vuole essere un modo per ricordare lei ed altre voci femminili della letteratura italiana del Novecento. Autrici di poesie e romanzi, direttrici di giornali e di teatri, studiose di costumi, curiose, combattive e combattenti, vincitrici, oltre che madri, mogli, amanti. Da Grazia Deledda, unica scrittrice italiana a vincere il Nobel per la letteratura, a Sibilla Aleramo, prima femminista, dalla partigiana Renata Viganò ad Elena Ferrante, i cui libri fanno oggi il giro del mondo.

Donne che sono riuscite ad emanciparsi in una società dominata dagli uomini. Forse la storia della nostra letteratura regala loro poco spazio perché è anche essa una storia scritta da uomini ma è una storia fatta, è importante ricordarlo, da uomini e donne.

Ogni storia di donna è fatta di ostacoli.

Ogni storia di donna è fatta di idee per superarli.

Ogni storia di donna è piena di battaglie da combattere.

Ogni storia di donna è piena dello spirito per affrontarle.

Ogni storia di donna racconta un’ingiustizia.

Ogni storia di donna è un passo verso un mondo migliore.

Ogni storia di donna è un pezzo della nostra storia.

 

 https://padlet.com/monicapollio/j564hwly0dkg5gj9

 

 

image_pdfimage_print