Ultima modifica: 7 Ottobre 2021

ACCOGLIENZA TREENNI a.s.2021-22 – SCUOLA DELL’INFANZIA

PLESSO GIOVANNI XXIII

Accogliere un bambino nella scuola dell’infanzia significa molto di più che farlo entrare nell’edificio della scuola, assegnarlo ad una sezione e trovargli un posto dove stare… L’accoglienza è un metodo di lavoro complesso, è un modo di essere dell’adulto, è un’idea chiave del processo educativo. Azioni e strategie favoriscono un positivo ingresso dei bambini nuovi iscritti ed il reinserimento di quelli che hanno già frequentato l’ambiente scuola. Un’accoglienza positiva sottintende la necessità di predisporre l’ambiente e presuppone di mettere in campo relazioni e pratiche educative che accompagnano l’inserimento nella nuova comunità educante.

Benvenuti a bordo a tutti i piccoli treenni della sez. Verdi e alle nuove famiglie … buon lavoro maestre!

PLESSO CRUDOMONTE

L’accoglienza e l’ambientamento del bambino nella scuola dell’infanzia sono due momenti fondamentali e molto delicati perché segnano il passaggio dall’ambiente familiare a quello scolastico. Questa prima fase di inserimento dei piccoli esploratori pone le fondamenta sull’esaltazione delle emozioni; queste sono un “sapere”che li accompagna e sono il tramite attraverso il quale i bambini vivono le loro prime esperienze con il mondo esterno e, in particolare, le loro  relazioni con l’altro da sè.

In questo momento di passaggio, l’attenzione e la  cura della Scuola dell’Infanzia si concentrano principalmente nell’accompagnare i primi passi dei bambini nel riconoscimento delle proprie emozioni e della loro gestione al fine di vivere pienamente le opportunità che il nuovo ambiente saprà offrire loro.

PLESSO MODIGLIANI 16

L’accoglienza nella scuola dell’Infanzia ha  l’obiettivo primario di costruire un ambiente gioioso e armonico, in cui il bambino sarà felice di recarsi ogni giorno.

Fondamentale è, naturalmente, creare un rapporto costruttivo con i genitori : l’esperienza del distacco, infatti, non è vissuta solo dai bambini ma anche dagli adulti che dovranno essere accompagnati al meglio in questa particolare fase. Solo in questo modo sarà possibile superare, eventualmente, piccole e naturali difficoltà dovute ad una prima, vera “separazione” dai propri figli. L’ingresso nella scuola dell’Infanzia, segna in modo concreto quel processo di conoscenza di sé in relazione con l’altro,  sia questo l’insegnante oppure i propri compagni di classe.

A condurci in questa nuova avventura è stato il racconto di “Poppy e il palloncino rosso” un simpatico orsetto che i bambini dopo aver ascoltato la storia hanno colorato ritagliato e incollato insieme ai propri genitori.

Nell’augurarci un sereno e proficuo nuovo anno scolastico citiamo il Sommo Poeta… “Tre cose ci sono rimaste del paradiso: le stelle, i fiori e i bambini” .
(Dante Alighieri)

PLESSO MOGIGLIANI 8

Un giorno Lucy trova un filo rosso e gli dà uno strattone. Tira, scuote, punta i piedi e… Ecco la storia di come un semplice filo, che ha causato inizialmente un problema, ora è la cosa che lega l’amicizia tra Lucy ed Hank. Lo stesso filo rosso ha accompagnato l’ingresso dei treenni nel magico mondo di bosco felice. Questo sarà il simbolo dell’amicizia che ci legherà per i prossimi tre anni.

 

 

 

 

image_pdfimage_print